GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Questione parcheggio porto turistico, ancora una nota della consigliera Bevilacqua (M5S)

759

“Relativamente alla questione che riguarda l’occupazione abusiva dell’area portuale da parte del Comune di Vieste, mediante ordinanza sindacale n. 69 del 15.6.2019, nel ribadire il carattere arbitrario dell’atto amministrativo in questione, così come evidenziato dalla Determina dirigenziale della Regione Puglia (Sezione Demanio e Patrimonio) del 17.9.2019, si rende necessaria una mia personale presa di posizione, quale rappresentante in Consiglio comunale del M5S, in merito alle gravi dichiarazioni rese dal Sindaco di Vieste e che mi vorrebbero “entusiasta” per quelle che egli impropriamente definisce “sottrazione di risorse”, alludendo ai mancati introiti che deriverebbero al Comune di Vieste dalla impossibilità di utilizzazione dell’area occupata ed adibita a parcheggio a pagamento.

Le dichiarazioni del Sindaco, oltre che offensive nei confronti della sottoscritta, quale rappresentante di una forza di opposizione, sono addirittura eversive laddove lo stesso Sindaco precisa che la determina dirigenziale dell’ufficio regionale del Demanio non sia “vincolante” per il Comune di Vieste e che ad essa si opporrebbe un generico quanto “evanescente” parere dell’Avvocatura dello Stato espresso in un procedimento giudiziario che riguardava il Comune di Bari e la Regione Puglia e che nessuna attinenza può avere con la questione riguardante l’area demaniale occupata dal Comune di Vieste senza alcun titolo abilitativo.

La gravità dell’affermazione desta notevole stupore posto che apertamente il Sindaco dichiara pubblicamente, così come è dato apprendere dall’intervista dallo stesso rilasciata e pubblicata sia sui mezzi di informazione online (Rete Gargano) che su carta stampata (L’Attacco), che disattenderà il vincolo richiamato nell’atto dirigenziale e che lo stesso non disporrà alcun atto amministrativo per la cessazione dell’occupazione palesemente abusiva dell’area portuale, affermando che solo in presenza di un pronunciamento giudiziale egli provvederà a desistere dall’arbitraria occupazione.

La sottoscritta ritiene che l’assurda presa di posizione del Sindaco determini un grave nocumento al Comune di Vieste ed esponga lo stesso a gravi conseguenze anche sotto il profilo della responsabilità patrimoniale.

Per detta ragione, si ritiene che vadano interessati gli Enti sovraordinati e le Autorità competenti onde evitare che la situazione di illegittima occupazione dell’area in questione permanga.

Dal punto di vista personale, la sottoscritta intende precisare che non ha mai espresso in nessuna circostanza il proprio dissenso in merito alla bonifica e all’eventuale utilizzo dell’area portuale da adibire a parcheggio temporaneo, ma solo il proprio disappunto per non aver il Comune di Vieste attivato correttamente e previamente la procedura per l’ottenimento del titolo abilitativo, contrariamente a quanto il Sindaco di Vieste ha chiaramente dichiarato nella propria intervista, con lo scopo di ingenerare ingiustamente in larga parte della popolazione la convinzione che la sottoscritta e il M5S siano contrari all’utilizzo dell’area e, quindi, “soddisfatti” per il mancato introito che ne deriverebbe per le casse comunali.

Avv. Mariateresa Bevilacqua

Consigliera comunale M5S

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni