GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Operazione “Scacco al re”, arrestati i cugini Iannoli

603

Nella mattina odierna personale del Servizio Centrale Operativo, delle Squadre mobili di Bari e Foggia ed i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Foggia e del ROS hanno tratto in arresto i cugini Claudio Iannoli e Giovanni Iannoli, viestani, rispettivamente di 43 e 33 anni, attualmente ristretti presso il carcere di Terni, il primo, e quello di Siracusa, il secondo, a seguito dell’operazione “Agosto di Fuoco” eseguita dalla Polizia di Stato nel mese di agosto del 2018.

L’operazione di polizia odierna, convenzionalmente denominata “Scacco al re”, è il risultato di una lunga ed articolata attività d’indagine, protrattasi per oltre un anno, condotta sinergicamente dai reparti investigativi di Carabinieri e Polizia di Stato e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari – Direzione Distrettuale Antimafia, a seguito del tentato omicidio di Marco Raduano, a capo dell’omonima consorteria, avvenuto a Vieste la sera del 21 marzo 2018.

Intorno alle ore 20.00 di quel giorno, alcune telefonate giunte al numero di pubblica emergenza 112 avevano segnalato ai Carabinieri una persona a terra, ferita a colpi di arma da fuoco in contrada Scialara di Vieste. Immediatamente giunti sul posto, i Carabinieri avevano subito accertato che la vittima dell’agguato era il Raduano, raggiunto da più colpi di arma da fuoco in parti non vitali del corpo, che veniva subito trasportato all’Ospedale di San Giovanni Rotondo per le cure del caso.
Marco Raduano, 35enne, all’epoca dei fatti Sorvegliato Speciale di PS, attualmente è detenuto nel carcere di Nuoro.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni