GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Le Amazzoni della Gargano Dominae Mamanet sbarcano alle Nazionali

812

Il fenomeno mamanet continua a contagiare donne nella nostra nazione. Sposando la causa israeliana alla base di questo sport, le moderne amazzoni della Gargano Dominae si dedicano costantemente al sociale e all’attività fisica. Numerose sono le squadre formatesi negli ultimi anni in Puglia. A sorpresa la Gargano Dominae Mamanet, orgoglio della Città di Vieste, conquista sul campo l’accesso alle Nazionali di Mamanet Sportinfiore che si terranno a Riccione dal 26 al 28 aprile.
Per ripercorrere la storia della squadra bisogna tornare indietro al 7 giugno 2018. Da allora le donne allenate da Coach Maria Vescera (attuale Responsabile Provinciale Mamanet AICS) non si sono più fermate. Risale a questa data il primo workshop organizzato in collaborazione con il Volley Club Manfredonia, al quale hanno presenziato la Responsabile Nazionale Mamanet Monica Zibellini ed il mister della Nazionale italiana Massimo Minicucci.
Durante l’apparente calma estiva erano in corso i preparativi per la nuova stagione sportiva. Sotto la spinta di Coach Vescera, è Vieste la sede designata per il secondo workshop provinciale. Nel tentativo di coinvolgere tutte le società AICS della provincia e non solo, il 2 settembre scorso si è svolto il Mamanet Beach Day – Mamme oltre ogni muro.
Il 7 ottobre coach Vescera e le sue fedelissime hanno organizzato e partecipato, nella cornice di Manfredonia al torneo Mamanet for I AM AWARE, un contributo sportivo per la sensibilizzazione sul tema della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore al seno.
Il 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la squadra ha sfidato un bollettino meteo apocalittico ed è partita in direzione Lecce. Qui la squadra ha partecipato ad una manifestazione sociale e sportiva per ricordare l’importanza dei centri antiviolenza e che ogni donna non è sola.
Il 2019 porta alle nostre Amazzoni, oltre al grosso impegno sociale, importanti risultati sportivi. Risale al 20 gennaio la conquista del primo podio per la Gargano Dominae, quando si classifica terza in occasione del Torneo Mamanet – In rete per la Pace, svoltosi a Deliceto.
Il 17 febbraio la squadra, rinforzata in attacco, espugna il Pala Fefè De Giorgi a Squinzano (LE), portando a casa il punteggio pieno attribuito alla prima classificata. Di questo “Trofeo Paola Marzo – In rete contro la violenza” le donne della Gargano Dominae, conservano il ricordo di un’intera Città che si è pubblicamente colpevolizzata per la morte violenta di una giovane mamma andata via prima del suo tempo. Encomiabile la partecipazione del Sindaco e dell’Assessore alle Pari Opportunità, scesa in campo con i colori dello Squinzano.
Il banco di prova per la Gargano Dominae è arrivato il 10 marzo, data del Torneo Regionale, svoltosi a Rutigliano. Nel giorno che nel 1946 ha sancito l’eleggibilità delle italiane di almeno 25 anni, la squadra ha conquistato la medaglia d’argento. Coscienti della scarsa esperienza da costruire in campo ed entusiaste per i risultati ottenuti, le nostre Amazzoni sono tornate a casa con il sorriso.
Con questo sorriso hanno conquistato le donne della vicina Peschic che, sentita la ventata di primavera portata dal Mamanet con un workshop tenutosi il 21 marzo, hanno formato una squadra, la Venus Peschici Mamanet.
La Gargano Dominae non intende fermarsi. Dopo l’amichevole con la Venus Peschici in programma per il 14 aprile, partirà per Riccione.
In attesa di conoscere le sorti delle nostre Amazzoni alle Nazionali, la squadra vi dà appuntamento per il 5 maggio – ore 9:00 presso la palestra G. Notarangelo (IPSSAR) di Vieste. Qui si svolgerà il Trofeo “Una Rosa per Mamanet” per celebrare la donna nella veste di mamma nella mura domestiche ed oltre. Invitate tutte le squadre della regione, lo spettacolo è assicurato.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni