GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

A Vieste due delle 12 salme dei lavoratori extracomunitari vittime dell’incidente di Lesina

Domani sera messa in suffragio in Cattedrale con mons. D'Ambrosio

750

incidente stradale avvenuto sulla Statale 16, nei pressi di Lesina - GarganotvSi chiamavo Eric Kwarteng nato in Ghana nel 1986 e Djoumana DJire nato in Mali nel 1982, due dei dodici lavoratori extracomunitari deceduti  a causa dell’incidente stradale avvenuto sulla Statale 16, nei pressi di Lesina, il 6 agosto scorso.

Le salme dei due poveri giovani sono custodite, dal giorno dopo la disgrazia, nell’obitorio di Vieste, in apposite celle frigorifere, così come disposto dall’autorità giudiziaria che, in attesa della identificazione, avava ritenuto opportune smistare le salme in quei cimiteri della zona dotati di celle frigorifere.

Vieste, dunque, anche se indirettamente, viene coinvolta nell’immane sciagura che ha visto morire, in modo così tragico, dodici giovani costretti a lavorare in condizioni disumane e con pochi soldi quale salario giornaliero.

I due giovani fatti giungere a Vieste, come gli altri dieci, erano regolari sul territorio italiano e in possesso di permesso di soggiorno. Speravano, lavorando sodo per oltre 12 ore al giorno, di potersi costruire un futuro migliore. Ma così non è stato.

La presenza delle due salme a Vieste, ha spinto la chiesa locale a dedicare loro, come anche agli altri dieci, un momento di particolare preghiera.

Per questo motivo, domani sera, 12 agosto, la messa delle ore 19 in cattedrale sarà celebrata da mons. Domenico D’Ambrosio, arcivescovo emerito di Lecce, in suffragio di tutte le vittime dell’emigrazione.

La cittadinanza è invitata a partecipare numerosa.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni