GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Ossa umane rinvenute in una grava nel bosco tra Vieste e Mattinata dai carabinieri “Cacciatori di Calabria”

Inviate al Ris per scoprire l'identità della persona a cui appartengono

2.031

Ossa umane, frammiste a quelle di animali, sono state rinvenute in una spelonca nei boschi del Gargano, tra Mattinata e Vieste. Il rinvenimento è stato effettuato dai carabinieri del reparto speciale “Cacciatori di Calabria” operativi sul Promontorio dalla scorsa estate, durante uno dei tanti servizi perlustrativi e di controllo effettuati dai militari dell’Arma. Le ossa umane sono state rinvenute a circa trenta metri di profondità nella grava occultata tra la fitta boscaglia. Stando a quanto si è potuto apprendere, le parti ritrovate sarebbero già state inviate ai Ris di Roma, i cui esami si riveleranno decisivi per risalire all’identità della persona a cui appartengono.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni