GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Atletico Vieste – Contro l’Aradeo per… risollevarsi

"Noi – dice Francesco Sollitto, uno dei “senior” della squadra garganica – abbiamo l’obbligo di vincere. E se non si potrà vincere non si dovrà nemmeno perdere".

102

Non ancora smaltita la delusione per il mancato risultato di domenica scorsa in terra salentina contro l’Avetrana. La vittoria di misura (3-2) dei tarantini, e le occasioni non sfruttate, hanno amareggiato l’ambiente viestano perché, ancora una volta, l’Atletico ha dato dimostrazione del suo effettivo valore.

Oggi, intanto, in occasione della 6^ giornata di ritorno del campionato di Eccellenza pugliese, i garganici ospiteranno, tra le mura amiche, l’Atletico Aradeo che naviga in bassa classifica, in piena zona play-out. Ma per i giocatori viestani, questo non vuol dire niente in quanto, come ben sanno, ogni partita nasconde le sue insidie e tutte le squadre vanno rispettate. Così dovrà essere per l’Aradeo che arriva all’ombra del Pizzomunno per cercare di strappare il massimo.

<Noi – dice Francesco Sollitto, uno dei “senior” della squadra garganica – abbiamo l’obbligo di vincere. E se non si potrà vincere non si dovrà nemmeno perdere. E’ vietato sbagliare. Si tratta di uno scontro diretto, per cui abbiamo necessità di mantenere il vantaggio su di loro. Per questo motivo dico che occorrerà vincere ad ogni costo. La vittoria, infatti, ci consentirebbe di avere maggior respiro e allontanarci dalla zona play-out. Noi abbiamo rispetto per tutti, ma nello stesso tempo non temiamo alcuna squadra, sia quelle che sono sotto, sia quelle che sono sopra, nelle parti cosiddette nobili della classifica. Lo abbiamo dimostrato – argomenta ancora Sollitto – contro l’Omnia Bitonto, che reputo una delle migliori del torneo. Abbiamo dato filo da torcere a tanti giocatori che si considerano “fenomeni” e che hanno dovuto subire una sonora sconfitta da parte nostra>.

Purtroppo, mister Bonetti ancora oggi non potrà avere a disposizione giocatori importanti, tutti afflitti da acciacchi e costretti a ricorrere all’infermeria. Assenti ancora i bomber Antonio Compierchio e Matteo Triggiani, come pure Michele De Vita. Non sarà tra i pali, inoltre, il portiere Rocco Tucci, squalificato per una giornata per somma di ammonizioni. Mentre, tornerà alla guida in panchina lo stesso Bonetti, dopo una giornata di stop da parte del giudice sportivo. <L’assenza di Compierchio e Triggiani si fa sentire – afferma in merito Sollitto – perchè sono due punti di riferimento per la squadra. Non averli entrambi in avanti  costituisce per noi un handicap, anche perché la nostra rosa non è ampia, per cui è difficile sostituirli, anche se il mister sarà bravo a schierare gli uomini giusti. Come il neo arrivato Daniel Sciacca, l’italo-argentino che ha già dato dimostrazione di avere le idee chiare e che in campo lotta come un leone. Naturalmente, noi aspettiamo a braccia aperte il ritorno di Compierchio, Triggiani, De Vita, e speriamo di averli presto di nuovo in formazione. Per il momento ci difendiamo bene, anche con gli juniores che sono davvero bravi e, nonostante la loro giovane età, dimostrano carattere e personalità>.

L’ingresso delle squadre in campo sarà accompagnato dal brano “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno” che Max Gazzè ha presentato con grande successo a Sanremo e che è già diventato il nuovo inno di Vieste.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni