GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Sassaiola contro il pullman del Real Sannicandro – Bua: “Dispiaciuti per l’accaduto, ma noi non c’entriamo nulla”

"Non si può generalizzare, solo opera di qualche bullo che non ha nulla a che fare con lo sport"

690
Il pullman con il vetro rotto. (Foto Real Sannicadro)

“Ci sentiamo di chiedere scusa agli amici del Real Sannicandro per quanto accaduto al loro pullman, ma allo stesso tempo vogliamo ribadire con forza che non c’entriamo nulla con il brutto episodio, che condanniamo con forza”.

Così, Pasquale Bua, allenatore dell’U.S. Vieste, a seguito dei danni subiti dal pullman del Real Sannicandro dopo la partita giocata ieri al “Riccardo Spina” e che i viestani hanno vinto con il risultato di 3 – 2.

Secondo quanto riportato anche da alcuni organi di stampa, dopo l’incontro l’autista del pullman, parcheggiato nel piazzale Paolo VI a latere dello Spina, ha avuto l’amara sorpresa di ritrovare infranti alcuni vetri del mezzo. Da qui la reazione della società del Real Sannicandro: “Questo non è calcio, questo non è sport, è tutto uno schifo. E’ inconcepibile che per una partita di calcio si giunga a questo punto”

 “Siamo d’accordo con loro – afferma mister Bua -, questo non è calcio, pur ritenendo che si tratti dell’azione solitaria di qualche bullo che, purtroppo, anche nel nostro paese non manca. Noi siamo gente ospitale e ci sentiamo di condannare quanto accaduto. Ma invitiamo anche il Real Sannicandro a non generalizzare. Tra l’altro, è stato detto che nel corso della partita i nostri tifosi hanno continuamente minacciato i loro giocatori. Ma quali tifosi?   Ci saranno stati una trentina di ragazzini a vedere la partita tanto per passare il pomeriggio della domenica. Noi abbiamo giocato la nostra partita e abbiamo cercato di vincerla, come normale che sia. Se poi all’esterno qualcuno si è divertito a rompere i vetri del pullman, non abbiamo alcuna colpa. Siamo una società giovane e sana. Abbiamo sempre accolto tutti con simpatia e sportività, perché è nel nostro Dna di atleti e di cittadini di Vieste”.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni