GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Atletico Vieste – Arriva il Novoli, parola d’ordine “Vincere!”

Ma, dice mister Bonetti "“Ogni squadra, anche l’ultima in classifica deve spingerci a non sottovalutare alcuno".

480

Continuare la striscia di risultati positivi, per raggiungere quanto prima la quota salvezza. E’ questa la filosofia dell’Atletico Vieste, unica squadra foggiana impegnata nel campionato di Eccellenza pugliese, che  affronterà in casa, in occasione della seconda giornata del girone di ritorno, i leccesi del Novoli.

Si tratta di una partita che i garganici devono vincere ad ogni costo e che, in questo senso, si rivela alla portata, visto che gli avversari di turno si ritrovano in terzultima posizione in classifica con 14 punti, a fronte dei 18 del Vieste ben ancorato, al momento, in undicesima posizione, fuori dalle paludi dei play-out. Ma il tecnico del Vieste, Francesco Bonetti, preferisce la cautela. “Ogni squadra, anche l’ultima in classifica – argomenta – deve spingerci a non sottovalutare alcuno. Che si debba scendere in campo con la convinzione di vincere è un conto, ma parlare di squadra alla portata non direi proprio, se è vero che i leccessi, domenica scorsa, sono riusciti a fermare il Bisceglie rifilandogli ben tre reti. Tutt’alpiù, la considerazione che faccio è quella di stare attenti alla classifica. Una classifica molto corta che può portare, da una domenica all’altra, a pericolosi stravolgimenti, specie nella zona bassa dove la differenza tra una e l’altra squadra è di uno/due punti. Per quanto mi riguarda – aggiunge Bonetti – credo che ogni partita sia uno scontro diretto, che deve essere affrontato, però, con serenità, dando tutto ciò che si è immagazzinato durante la settimana, dai concetti tecnici a quelli tattici. Sarebbe un grave errore affrontare le partite con l’ansia. Necessita, invece, la consapevolezza che si può fare sempre meglio”.

Riguardo l’inserimento degli ultimi arrivati in casa Atletico, mister Bonetti esprime apprezzamento per il giovane Salvatore Raiola, originario di Torre del Greco, che domenica scorsa ha sostituito, negli ultimi venti minuti, il bomber Antonio Compierchio non ancora in perfetta forma dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per oltre un mese. “Raiola – dice Bonetti – ha ben figurato, non meno di chi è partito titolare, per cui credo che il ragazzo (classe 1995, ndc) darà soddisfazioni nelle prossime partite”.

Tra i giocatori che stanno dando il meglio di sé, da evidenziare il portiere, il giovane Rocco Tucci, ex Foggia, una vera e propria saracinesca per la porta del Vieste. E’ stato lui il vero protagonista di alcune importanti sfide, mettendo a frutto tutta la sua esperienza e capacità, salvando il risultato. Per Tucci “ogni domenica rappresenta una finale per l’Atletico che deve guardare avanti senza perdere d’occhio cosa succede in fondo alla classifica. Con il Novoli – dice – dobbiamo assolutamente fare bene ed assicurarci i tre preziosi punti per allontanarci sempre più dalla zona play-out. E credo che con il reparto offensivo che ci ritroviamo, che non ha nulla da invidiare ad altre squadre più blasonate, possiamo farcela. Ma occorrerà tanto impegno”.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni