GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Erano il terrore di giovani viaggiatori delle Ferrovie del Gargano, arrestati due rapinatori

176

Gargano-più-vicino-in-treno-ecco-nuovi-orari-ferrovie-13-giugnoFurti e rapine in serie, sui treni regionali. Almeno tre episodi accertati dalla Polizia Ferroviaria di Foggia, sulla tratta San Severo – Peschici. Nel mirino dei due uomini – entrambi della provincia, entrambi con precedenti specifici e destinatari di una misura cautelare in carcere – giovani e giovanissimi, in viaggio da soli sui vagoni. L’operazione è scaturita a seguito di alcune denunce per furti e rapine consumate a bordo dei mezzi di Ferrovie del Gargano (anche a danno di minori) sporte presso gli uffici della Polfer di Foggia. E’ da queste segnalazioni che sono partite le indagini che hanno permesso di individuare subito D.F.A., di 38 anni, ex pugile; il suo complice, inverce, S.A. di un anno più grande, è stato rintracciato in una abitazione di Reggio Calabria dove si era rifugiato e dove è individuato grazie alla collaborazione della polizia ferroviaria calabrese.

Nel complesso, sono tre gli episodi accertati dagli inquirenti sulla scorta delle denunce presentate. Chiaro il modus operandi dei due: individuavano – da soli o in coppia – un giovane pendolare in viaggio da solo, per poi avvicinarlo e derubarlo, oppure costringerlo a consegnare il denaro in suo possesso. Nei tre casi accertati, il ‘bottino’ è consistito rispettivamente in uno smartphone di ultima generazione, 30 e 50 euro. In un caso, una vittima è stata minacciata con un coltello. I due sonno stati associati rispettivamente al carcere di Foggia e in quello di Reggio Calabria, a disposizione dell’autorità competente.
Intanto, è quasi certamente di natura dolosa l’incendio auto avvenuto al scorsa notte, in via Roma, a Rodi Garganico. Il fatto è avvenuto intorno alle 3 della scorsa notte, quando le fiamme hanno avvolto un’auto parcheggiata in strada, di proprietà di un 40enne del posto con piccoli precedenti per droga.

Sul posto è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno spento il rogo e messo in sicurezza la zona. Gli uomini del 115 non hanno individuato inneschi, ma i carabinieri – incaricati di fare luce sull’accaduto – non escludono che possa trattarsi di un incendio doloso. L’auto è andata distrutta, indagini in corso.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni