GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Eccellenza – L’Atletico Vieste batte il Bisceglie e supera la quota salvezza

185

gruppo salvezzaATLETICO VIESTE – U.C. BISCEGLIE    1 – 0

ATLETICO VIESTE: Innangi, Lucatelli (20’ st Potenza), Partipilo (35’ st Gallo), Silvestri, Sollitto, Caruso, Augelli R., Kouame, Triggiani (39’ st Milella), Colella, Compierchio. A disp.: Terbeshi, Santoro, Pafundi, Saani. All. Bonetti

UNIONE CALCIO BISCEGLIE: Musacco, Dattoli, Asselti, Bartoli, Cossu, Piperis (29’ st Mastropasqua), De Mango, Sangirardi, Pascual (20’ st Di Pierro), Moscelli, Quacquarelli (10’ st Ventura). A disp.: Albano, Monopoli, Salomone, Vispo. All. Zinfollino

ARBITRO: Palumbo Di Bari

RETE: Nel p.t. al 37’ R. Augelli (r)

NOTE: Ammoniti: Innangi (V), Sangirardi, Bartoli, Moscelli, Mastropasqua (B)

Vittoria di misura ma meritatissima per l’Atletico Vieste che sciupa un sacco di occasioni contro un buona squadra, come il Bisceglie di Moscelli & C. che ha fatto di tutto per strappare almeno il pareggio. Esordio migliore in  casa non poteva esserci per il nuovo tecnico dei garganici, quel Francesco Bonetti che ha preso il posto dell’esonerato Franco Cinque, dopo aver allenato la squadra juniores.

Il Vieste partiva in quarta, e già nel corso del 6’, bomber Augelli andava in rete su assist di Compierchio, ma per il collaboratore del direttore di gara, Palumbo di Bari, la posizione dell’attaccante era irregolare. Gli ospiti rispondevano all’8’ con un’incornata di Pascual, che impegnava severamente Innangi il quale riusciva a salvare in corner con uno spettacolare tuffo. Al 16’ era il Vieste che si proponeva con Triggiani di testa, ma l’esperto Mucasso bloccava. Al 25’ l’estremo difensore viestano, Innangi, salvava ancora una volta, mandano la sfera oltre la traversa su preciso colpo di testa di Cossu. Alla mezzora spettacolare azione viestana, con il giovane Lucatelli il quale dalla destra crossava lungo per Triggiani che si esibiva in rovesciata, ma ancora una volta era bravo Musacco a neutralizzare. Otto minuti dopo l’episodio che cambiava la gara. Triggiani si involava verso la porta da centrocampo pressato da un paio di difensori avversari, fino all’area di rigore dove veniva platealmente atterrato da Bartoli. L’arbitro non esitava a concedere la massima punizione che Rocco Augelli trasformava.

Anche nel secondo tempo la partita non abbassava i suoi ritmi e si continuava a giocare a viso aperto. Al 7’ ghiotta occasione per il Vieste che avrebbe potuto raddoppiare e chiudere il match. Compierchio, anche oggi in splendida forma, metteva al centro per Triggiani pronto a spingere in rete in rovesciata. Ma il numero 9 viestano mancava l’aggancio e l’azione purtroppo sfumava.   Nel corso del 13’ gli ospiti tentavano di sorprendere Innangi (anche lui in perfetta forma e sempre più sicuro di sé). Ci provava Ventura con un tiro a giro, ma l’estremo difensore viestano era pronto a bloccare senza problemi. Anche Rocco Augelli, al 17’ provava la conclusione dalla lunga distanza, ma Musacco rispondeva presente. Al 19’ si presentava una ghiottissima occasione per il Vieste, grazie ad una triangolazione tra Silvestri, Triggiani e Kouame il quale ultimo era bravo a servire una palla d’oro a Rocco Augelli che, però, mandava clamorosamente alto, anzi altissimo, da posizione ideale. Brivido sul finale per il pubblico viestano. Al 43’, infatti, il Bisceglie sfiorava il pareggio con Sangirardi il quale tentava la via del gol con un colpo di testa su assist di Mastropasqua, ma ancora un volta, uno straordinario Innangi, si superava con uno scatto acrobatico che poneva fine alle velleità degli ospiti.

A nulla serviva l’arrembaggio finale degli ospiti, complice persino il portiere Musacco. Al triplice fischio grande esultanza in campo, perché l’Atletico, con i tre punti guadagnati, si pone a quota 34 e può ritenersi salvo. Ora potrà giocarsi le prossime partite con più tranquillità, difendendo a denti stretti, in ogni caso, la posizione raggiunta nella griglia dei play-off. Anche se, per assurde regole imposte dalla federazione, tutto potrebbe rivelarsi inutile.

GLI ALTRI RISULTATI

Atl. Mola-Team Altamura 0-1
60′ Dibenedetto

Barletta-PI Galatina 1-0
82′ Sguera

Bitonto-Avetrana 2-0
18′ Zotti, 65′ Bonasia

Casarano-A. Cerignola 1-1
33′ Stringano (CAS), 86′ Di Rito (CER)

Gallipoli-Novoli 2-0
37′ Sansò, 41′ Mingiano

Hellas Taranto-Otranto 1-2
Villani (O), Palma (O), … (HT)

Vigor Trani-Molfetta S. 3-0
32′ rig. e 60′ Trotta, 81′ Telera

 

 

CLASSIFICA

Cerignola 48

Team Altamura 44

Bitonto 44

Casarano 40

Atl. Vieste 34

Barletta 33

Otranto 31

Uc Bisceglie 28

Atl. Mola 26

Pi Galatina 25

Gallipoli 21

Novoli 21

Molfetta S. 16

Vigor Trani 15

Avetrana 14

Hellas Taranto 14

Penalità: Gallipoli -2

Da recuperare: Team Altamura-Hellas Taranto (16 febbraio ore 15).

 

PROSSIMO TURNO – 22a GIORNATA – (domenica 12.02.2017 ore 15) –

Cerignola-PI Galatina

Avetrana-Atl. Mola

Bitonto-Hellas Taranto

Molfetta S.-Gallipoli

Novoli-Atl. Vieste

Otranto-Casarano

Team Altamura-Barletta

UC Bisceglie-Vigor Trani

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni