GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – Grande attesa per il concerto del nuovo anno e la conversazione con Rampini

140

musica-civicaNella mattina di domani, 6 gennaio, giorno dell’Epifania, alle ore 11,00, presso il cine-teatro “Adriatico”, secondo appuntamento della rassegna “Musica civica”, promossa dal Comune di Vieste, assessorato alla Cultura, ed inserita nell’ampio ed interessante tabellone degli eventi natalizi. Dopo Pinuccio,  sarà la volta di Federico Rampini, scrittore-editorialista e caporedattore per gli affari europei a New York del quotidiano  “La Repubblica”. Il noto giornalista intavolerà una conversazione sulla successione di Barack Obama, giocata tra Hillary Clinton e Donald Trump. Uno sguardo alla “grande” politica vista dall’osservatorio privilegiato di Rampini che appassionerà il pubblico.  A seguire, il concerto per il nuovo anno, dal titolo “Musiche dal nuovo mondo”, con l’orchestra da camera diretta da Gianna Fratta (ha diretto il recente “Concerto di Natale” nell’aula del Senato, alla presenza del presidente della Repubblica, Mattarella)  e la compagnia di danza “Eleina D.”, con coreografie di Vito Cassano e Claudia Cavalli. Il concerto sarà incentrato, con attinenza alla conversazione di Rampini,  sull’America e sui suoi grandi filoni musicali  (ragtime, musical e inimalismo), senza tralasciare un omaggio a Strauss, in occasione dell’inizio del nuovo anno. Si ascolteranno grandi autori americani, in un percorso che, partendo da Scott Joplin e dal genere del ragtime condurrà gli spettatori fino agli intramontabili del musical e alle pagine più rappresentative del minimalismo di Glass e Nyman. I valzer di Strauss incorniceranno il programma, con due capolavori assoluti, forse i due valzer più noti, “Voci di primavera” e “Sul bel Danubio blu”.

“Un allettante appuntamento culturale – afferma Graziamaria Starace, assessora alla Cultura, promotrice della rassegna –  che non bisogna assolutamente lasciarsi sfuggire e a cui bisognerà partecipare a qualsiasi costo. Anche perché non costa nulla, essendo offerto gratuitamente ai cittadini, residenti e ospiti, dall’Amministrazione comunale, che intende promuovere ed incentivare la cultura nella sua più ampia accezione”.

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni