GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – L’atleta Michele Cavaliere eroe per un giorno, salva in mare surfista in grave difficoltà

1.144
15094509_212946375816763_7324857417258139174_n
Michele Cavaliere, a sinistra, con il surfista andriese (al centro).

Disavventura, comunque a lieto fine, per un surfista amatoriale di Andria, il quale trovandosi in difficoltà in mare, al largo della costa della “Ripa” di Vieste,  non riusciva a rientrare per cui necessitava di un pronto intervento per evitare il peggio, anche perché le correnti sciroccali lo spingevano velocemente verso gli scogli. Provvidenziale, per il malcapitato, la presenza dell’atleta viestano, Michele Cavaliere, il quale trovandosi casualmente in piazzetta Petrone,  sovrastante la scena , iniziava a richiamare l’attenzione del surfista in grave difficoltà, dandogli indicazioni per il rientro. Ma l’uomo, preso da evidente panico e allo stremo delle forze, non riusciva ad operare alcuna manovra, allontanandosi sempre più col rischio di scomparire tra le onde. La situazione, alquanto compromessa, convinceva Michele Cavaliere a correre verso la propria abitazione, indossare la muta subacquea, tornare sul luogo e tuffarsi senza esitazione in acqua per soccorre il surfista. Cosa che riusciva, non senza difficoltà per entrambi. Cavaliere, infatti, con vero spirito di abnegazione, conduceva il malcapitato verso la costa mettendolo in salvo.

“E’ stata una esperienza durissima, anche perché ho cercato di non cadere anch’io nella trappola del panico. Ringrazio Dio per avermi dato tutta questa forza. E ringrazio anche tutta la gente accorsa sugli scogli ad incitare e pregare per noi”, ha commentato Michele Cavaliere, eroe per un giorno nel mare di Vieste, amico-nemico.

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni