GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

In mare da Genova a Venezia passando per Vieste a bordo di una…Maserati

147

maserati4E’ davvero un viaggio bizzarro quello che sta affrontato in mare Marco Amoretti, 40enne di Sarzana, in Liguria, che si definisce un “Autonauta“.
Sì, perchè Marco non viaggia a bordo di un’imbarcazione comune, ma della sua “Automare“, una vecchia Maserati biturbo del 1980 modificata e messa in acqua a galleggiare con un’imbottitura di poliuretano espanso adagiata su un fuoribordo.
La Maserati acquatica di Amoretti è approdata anche al porto di Vieste, al molo di Giampiero Cariglia, una delle tappe della lunga rotta da Genova a Venezia, circumnavigando l’Italia per la Biennale dell’Arte di Venezia, dopo aver attraccato nei giorni scorsi nelle località turistiche più importanti d’Italia. Ogni volta ad attendere l’Autonauta una folla di persone incuriosite dalla strana imbarcazione, così come è accaduto anche nel tardo pomeriggio di ieri a Vieste, allorchè Marco dppo aver doppiato il faro è entrato in porto salutato da tanti, ospiti e residenti.
Emozionante la storia di questo navigatore, figlio di Giorgio Amoretti, fotoreporter che nel 1978 tentò la traversata oceanica a bordo di un maggiolino Volkswagen pieno di polistirolo, ma che fu fermato prima dalle autorità spagnole e poi, nel 1999, da un cancro che gli stroncò l’esistenza proprio mentre i figli, Marco, Mauro e Fabio, stavano tentando di attraversare l’Atlantico a bordo di due “Automare”, una Volkswagen Passat e una Ford Taunus.
“Il giro d’Italia in macchina lo fanno in tanti – dice Amoretti – ma chi ha mai utilizzato il mare come autostrada? L’Automare vuole essere un trait d’union tra due mondi contrapposti: la società degli uomini, caotica, costrittiva, da cui ho sempre cercato di fuggire, e lo splendido, libero, anarchico mare! In mare tutto è possibile, persino andare in macchina“.
Marco ha definito la nostra costa la più bella d’Italia. “E’ straordinariamente bella e affascinante. Mi fermerei a Vieste per qualche giorno se non fosse che devo raggiungere Venezia prioma della chiusura della Mostra del cinema”. (Nella foto, Marco Amoretti, all’arrivo ieri sera nel porto di Vieste)

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni