GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Il Giro d’Italia torna sul Gargano, tappa del centenario il prossimo anno

117

Tour of Turkey 2016 - 4a tappa Seydisehir - Alanya 187 km - 27/04/2016 - Sacha Modolo (Lampre - Merida) - Daniele Colli (Nippo - Vini Fantini) - foto Brian Hodes/BettiniPhoto©2016

La Puglia, a meno di colpi di scena, farà parte del prossimo Giro d’Italia. Un’edizione storica, quella del 2017, visto che ricorre il centenario della corsa di ciclismo più amata. L’accordo tra l’organizzazione e l’amministrazione regionale, guidata da Michele Emiliano, è a un passo (la partita si dovrebbe chiudere ad agosto). Infatti, nelle scorse settimane si sono tenuti già quattro incontri per definire l’impianto di un’intesa destinata a varcare i confini dello sport. L’idea, infatti, è di preparare la tappa pugliese con eventi di marketing e culturali in modo da ampliare l’effetto comunicativo della suggestiva gara «rosa». «Stiamo lavorando — spiega Elio Sannicandro, presidente del Coni Puglia — per far parte dell’iniziativa con progetti chiari che possano generare un effetto moltiplicatore su altri settori come la sostenibilità, l’educazione nelle scuole e il turismo. Ci crediamo, ma attendiamo passi concreti. Dobbiamo anche lavorare nella direzione di promozione dei prodotti della nostra terra, degli itinerari e delle finalità sociali. Non solo una festa fine a se stessa».
Il giro d’Italia del centenario è destinato a essere ricordato per la portata mediatica dell’evento. L’obiettivo degli organizzatori (con non poche difficoltà sul tracciato) è di toccare tutte le regioni (isole comprese). Ma alla fine non è detto che l’operazione possa andare a buon fine perché comunque ci sono standard tecnico-sportivi da rispettare. Per quanto riguarda il passaggio pugliese, invece, le intenzioni sono di concentrare l’attività sulla Valle d’Itria. Magari prevedere un arrivo ad Alberobello. Sullo sfondo la storia millenaria trulli e un grande spot per il territorio nel mondo. D’altronde è facile immaginare la suggestione delle riprese dall’alto immesse in un circuito televisivo composta da 180 Paesi collegati. La carovana dei «girini» dovrebbe poi passare nel nord Barese. Partenza a Molfetta dove l’associazione degli imprenditori è in prima linea per sostenere l’iniziativa. L’arrivo potrebbe, poi, essere diretto sul Gargano tra le perle dell’adriatico: Mattinata, Vieste e Peschici.

Nella squadra che sta lavorando per l’«assalto» al Giro d’Italia 2017 c’è anche «Puglia Promozione», pronta a ottimizzare gli investimenti e a attivare la leva del marketing sul settore. C’è anche il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma, grande appassionato di ciclismo e delegato dal governatore Emiliano a definire l’intesa. Una «investitura» comunicata già a gennaio scorso in occasione dell’inaugurazione della pista ciclabile. All’appuntamento era presenta anche il vincitore dell’ultima edizione, Vincenzo Nibali. «Grazie Vincenzo per le tue vittorie e grazie per l’impegno nel sociale — disse Emiliano —, lo sport significa educare al rispetto delle regole e del sacrificio». «Vogliamo che la partnership pubblico-privato ideata per il Giro in Puglia — chiarisce Depalma — diventi un punto di partenza e non un punto d’arrivo. I grandi eventi fanno bene ai territori e l’aiuto degli imprenditori di Molfetta è un esempio. Speriamo di concludere l’intesa con l’organizzazione del Giro al più presto possibile. Ringrazio Emiliano per la fiducia mostrata».
(fonte: Corriere del Mezzogiorno)

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni