GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Foce Varano – Auto finisce in mare, salvato anziano turista

94

auto cagnanoTragedia sfiorata nel pomeriggio di oggi nel porto di Foce Varano, la frazione balneare di Ischitella. Erano circa le 18,30, quando una Smart con a bordo un turista di 86 anni è finita nell’acqua per cause ancora da accertare. È successo presso il primo molo di Foce Varano. A raccontare quanto accaduto Mario Panella, gestore del Panis Beach, il Lido balenare adiacente al porto.

Ad evitare il peggio è stata la prontezza di riflessi di un ragazzo presente sul posto, Alessandro Bellantuono, che ha subito allertato il giovane bagnino del Panis Beach, Michele Blenx. I due, insieme anche ad un altro ragazzo, Lazzaro Zanzarelli, non hanno esitato a tuffarsi in acqua riuscendo ad aprire la portiera dell’auto e liberando l’uomo.

Trasportato sul molo, l’anziano è apparso in stato di shock, ma in buone condizioni. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, che hanno trasportato l’uomo al Pronto Soccorso di San Severo per i controlli del caso, e più tardi i carabinieri.

Il veicolo è stato poi recuperato grazie all’ausilio di un’auto-gru messa a disposizione dall’officina di cui titolare è proprio uno dei ragazzi protagonisti del salvataggio.

Non è il primo incidente che accade nel porto di Foce Varano, complice probabilmente anche la scarsa attività di controlli da parte delle autorità competenti, come ha riferito lo stesso gestore del Panis Beach. A destare preoccupazione, infatti, sarebbero anche i tuffi dei ragazzi nel porto: un’abitudine consolidata a Foce Varano, nonostante l’incidente avvenuto due anni fa che ha gravemente coinvolto un bambino di 14 anni.

Da qui l’appello di Mario Panella rivolto ai ragazzi che amano il brivido del tuffo nel porto, ma anche ai loro genitori affinché sorveglino di più i propri figli.

“Tra di loro ci sono anche ragazzi di 11 anni” fa notare Panella.”Il mare è bello, ma è anche molto pericoloso. Non si può rischiare la propria vita per due tuffi. Occorrono più controlli da parte delle autorità competenti, ma anche più attenzione da parte dei genitori”.

fonte: Il Resto del Gargano

(Foto di Mario Panella)

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni