Atletico Vieste, contro il Grottaglie per confermare i play-off

20

roccoaugelliSi torna a giocare, in Eccellenza pugliese, dopo le festività pasquali, per la terzultima di campionato.

Reduce dalla vittoriosa trasferta a Castellaneta ( 4 a 1 il risultato finale), l’Atletico Vieste di mister Franco Cinque, scenderà in campo al Ricardo Spina per affrontare l’ormai retrocesso Grottaglie. La squadra tarantina, dai gloriosi trascorsi, è già matematicamente in Promozione, con soli 19 punti all’attivo, e distante dalla terzultima (Mesagne) ben 14. Un distacco incolmabile, arrivati a questo punto.

Partita facile, dunque, per il Vieste? “Nient’affatto – si affretta a dire mister Cinque – perché partite come queste sono le più insidiose. Anche se il Grottaglie non ha davvero più nulla da dire al campionato – aggiunge il tecnico viestano – rimane l’orgoglio di un club che vuole onorare il campionato fino alla fine. I nostri avversari di oggi, infatti, non hanno affatto smantellato la squadra e, da quel che ho sentito dire, non vorrebbero arrivare ultimi (ora lo sono a pari punti con il Castellaneta, ndc) per una questione di onore calcistico. E siccome non hanno addosso alcuna pressione psicologica, verranno a Vieste a giocarsela con serenità e piglio agonistico”.

Ma, al di là di quanto dichiara Franco Cinque, pare che il Grottaglie si presenterà allo Spina con una squadra alquanto rimaneggiata, priva di parecchi titolari e composta più che altro da juniores. “Ho la sensazione – sostiene in merito Cinque – che si tratti di semplice pretattica. Anche quelli del Castellaneta, quindici giorni fa, avevamo dichiarato che avrebbero messo in campo la juniores. Poi, invece, ci siamo ritrovati la squadra titolare al completo. Per questo ci credo poco e sto mettendo in guardia i miei giocatori perché scendano in campo determinati, come se avessero di fronte la capolista. Guai a sottovalutare l’avversario. D’altra parte, il Grottaglie – argomenta Cinque – è stato capace di battere in casa il Trani, anche se poi ha perso tre le mproprie mura col risultato tennistico di 6 – 1 con il Bitonto”.

Gli avversari odierni, insomma, come dice Cinque, vanno presi per quelli che sono e affrontati nel modo adeguato. Anche perché il Vieste non può permettersi alcun passo falso se vuole disputare i play-off. Quella di oggi e le prossime ultime due (Trani in trasferta e Barletta in casa) sono partite che non si devono perdere, altrimenti si rischia davvero grosso. La concentrazione non manca, a dire il vero, e la carica neanche. I giocatori, infatti, sono ben consapevoli di ciò che dovranno affrontare e non vedono l’ora di dimostrarlo.

Per ciò che riguarda l’organico, Franco Cinque, finalmente, può contare su tutta la rosa e spera di poter preservare i diffidati per le ultime due importanti partite. Per questo, si augura che gli sia consentito di poter operare una turnazione nel corso della partita odierna.

Potrebbe interessarti anche Altri Articoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: